Aromaterapia o thè-therapia?

Il potere di una tazza di tè è per me qualcosa di incredibile e difficile da spiegare a parole.

È un momento della vita quotidiana che diventa speciale.

È immergersi in un stato di emozioni e sensazioni da assaporare da soli o  da condividere con gli altri, tra sorrisi e sguardi.

Negli ultimi anni si è parlato molto del tè come elisir di benessere, non solo per i preziosi componenti  chimici che lo hanno reso tanto famoso , bensì per i profumi che si inalano mentre lo sorseggiamo, che rinvigoriscono  la mente e calmano i nervi.

Riflettevo proprio sulla piacevolezza degli aromi, quando di recente ho letto circa la pratica giapponese Shinrin-yoku:  bagno nella foresta.

Non sono stata particolarmente sorpresa di scoprire che i ricercatori giapponesi hanno dimostrato  che immergersi, passeggiare tra alberi e piante può essere una pratica estremamente potente.

Come sapete, è già da un po’ di tempo che svolgo questa pratica che, per me, inizia e termina sempre con una tazza di tè. 

L’inalazione di olii essenziali di legno e del sottobosco sono aromaterapia naturale, insieme agli altri stimoli sensoriali, visivi e  uditivi

Semplicemente sedersi e guardare gli alberi, inalare i profumi di corteccia e aghi, ascoltare il vento tra le fronde mentre la pace della foresta fluisce dentro di noi.

I ricercatori sono certi che questa pratica porta una miriade di benefici per la salute, tra cui un potenziamento del sistema  immunitario,  migliora la pressione del sangue e aiuta a ridurre il colesterolo.

Inoltre chi regolarmente frequenta questi “bagni nella foresta” vedono un aumento significativo di  sentimenti positivi e di conseguenza una riduzione dell’ansia e della rabbia.

Ogni qualvolta che afferro  la mia tazza e ne respiro i vapori è un po’ come viaggiare in una foresta, è un’immersione  di profumi … è nutrire ciò che il mio istinto mi sussurra.

Nella sua semplicità infonde uno stato di benessere generale, come lo Shinrin-yoku

Immergere il naso nella tazza si ottiene un beneficio aroma-terapico.

È questo il motivo per cui vi raccomando sempre di selezionare con cura il vostro tè in base a ciò che il vostro corpo e la vostra mente vi suggeriscono, che si tratti di relax, benessere o energia….

Solo così la nostra tazza ci darà il nutrimento ideale e potremmo assorbirne totalmente i benefici.

Vi propongo alcune ricette per la thè-therapy ideate da un maestro zen.

Serene-a-Tea

Questo tè invita alla calma.

1 cucchiaino di tè verde al gelsomino

1 cucchiaino di acqua ai fiori d’arancio

1/4 baccello di vaniglia

pizzico di noce moscata grattugiata

portate mezzo litro di acqua a 85 gradi versate gli ingredienti, coprite e lasciate in infusione da 3 a 5 minuti.

Dragon Tea

Questa infusione comprende aromi che stimolano la mente, senza eccitare.

1 cucchiaino di cioccolato

1/2 cucchiaino di rosmarino

1/2 cucchiaino di tè verde alla menta marocchina

Lasciate gli ingrediente in infusione in mezzo litro di acqua bollente  per 3 a 5 minuti.

Filtrate e se lo desiderate potete aggiungere un po’ di miele.

Happy Lemon Tea

profumi di agrumi, per rallegrare e calmare l’umore

1 cucchiaino di earl grey

1 cucchiaino di verbena

1/2 fetta di limone

1/4 baccello di vaniglia

Mettere la fetta di limone in fondo alla tazza. Aggiungere le erbe e lasciatele  in infusione nell’acqua quasi bollente per 10 minuti prima di filtrare.

Ogni stagione ha la sua magia, preparatevi un bel termos di tè e godetevi un “Bagno nella natura”!!!!

Stefania

Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita, e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi, e per non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto.

Non volevo vivere quella che non era una vita, a meno che non fosse assolutamente necessario. Volevo vivere profondamente, e succhiare tutto il midollo di essa”,

Thoreau in Walden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.